IML MACHINERY ENTRA NEL MONDO DELLA STAMPA DIGITALE DI LIBRI

//IML MACHINERY ENTRA NEL MONDO DELLA STAMPA DIGITALE DI LIBRI

IML MACHINERY ENTRA NEL MONDO DELLA STAMPA DIGITALE DI LIBRI

Da tempo il mondo del libro sta cambiando :.anche i giganti dell’industria delle macchine, stanchi di lottare tra di loro, si arrendono alla realtà. E’ cambiato il modo di produrre, perché è cambiato il modo di leggere. E’ cambiato il modo di acquistare, di distribuire, di vendere il prodotto “libro”. Sono cambiati o stanno cambiando gli intermediari, gli attori di questo mondo.

Si producono piu’ titoli, meno volumi per titolo, sono spariti – o in via di estinzione – le enciclopedie mastodontiche, ormai ridotte a tristi elementi di arredo in case che dispongono di spazi sempre meno idonei a ospitare questi oggetti, resi obsoleti dal web.

Book-on-demand, il libro prodotto al momento della richiesta da parte dell’utente, cioè non più dell’editore, costretto ad affidarsi al proprio fiuto o a indicazioni spesso approssimative del marketing, ma stampato, rilegato e spedito in base ai criteri del just in time ormai imperanti in molte aree della produzione industriale.

Il best seller, il libro da milioni di copie esiste ancora, sebbene anche lui orientato a una ‘scrittura creativa’ da usa-e-getta. Esistono ancora grandi aziende di stampa, grandi linee di legatoria, per questi prodotti; sono le aziende che hanno saputo mantenere la propria redditività aggiornando nel tempo i propri metodi di produzione, ottimizzando gli impianti e le strutture, e nel contempo aprendo degli spazi nuovi al mercato che nasceva: quello della stampa digitale.

La linea RI 600 presso lo show room di IML MACHINERY a Bovisio Masciago (MB)

Whatever can go digital WILL go digital” diceva alla fine del secolo scorso  Benny Landa, il guru e precursore della stampa digitale. Se era una profezia, si è pienamente avverata, anche per il mondo del libro.

Che relazione ha tutto questo con un costruttore italiano di macchine, sino a pochi anni fa orientato prevalente- mente al mondo della cartotecnica, sconosciuto ai più nel mondo della stampa e del libro che risponde al nome di IML MACHINERY?

Poco o nulla, verrebbe da dire a chi non conosce, o non conosce ancora, la realtà di questa azienda, nata da una costola della ultrasettantenne IML INDUSTRIA MECCANICA LOMBARDA, con sede e stabilimenti a Offanengo (Cremona), azienda leader nella produzione di meccanismi a leva e ad anello ed accessori vari per l’industria della cartotecnica, della pelletteria e valigeria.

Nel tempo, questa azienda ha sempre seguito una filosofia “market-oriented”, quella di ampliare la propria offerta ad una clientela ormai diffusa in tutto il mondo; dagli accessori alle diverse macchine per applicare gli stessi ai prodotti del cliente e per creare nuovi prodotti ( packaging di alta qualità,  per piccole e medie produzioni) , frutto della continua ricerca e tecnologia più moderna ed avanzata.

La vicinanza di alcune tipologie di prodotto ( la stampa digitale ha generato anche nella cartotecnica, come nel packaging una gamma di oggetti personalizzati, in tiratura limitata ma di altissima qualità) ha fatto da apripista verso il mondo della produzione di libri da stampa digitale in tiratura limitata.

Il successo che il progetto denominato “ Digital Book Technology” di IML MACHINERY sta già ottenendo in poco tempo ( la prima linea di brossura/incolladorsi e trilaterale è stata installata nell’estate 2017), non è casuale:

la chiave del successo – dicono alla Iml Machinery – è per noi aver ascoltato e cercato di capire le esigenze di un mondo in fase di grande cambiamento. Essere partiti senza preconcetti, senza pesanti eredità da gestire o trasformare, in altre parole da una pagina bianca, non significa avere l’arroganza di saper fare meglio di altri, né l’ingenuità di chi ci prova: abbiamo acquistato il meglio della tecnologia che siamo riusciti a trovare (in Italia) e lo abbiamo sviluppato sulle indicazioni dei nostri partners più fidati, clienti e agenti in tutto il mondo.

Come risultato, IML MACHIERY propone una linea di produzione per libri dove il cliente ha a disposizione in un solo impianto completamente automatico, la scelta tra brossura con o senza alette o blocco-libro con risguardi e garzatura, per tirature anche di un solo esemplare.

Il Trilaterale TR 20

 

Disponibile nei modelli RI 600 (monoganascia fino a 450 cicli/ora), RI 1200 ( 4 morse, fino a 1200 cicli/ora), in linea con il trilaterale TR 20, in grado di produrre nel singolo ciclo anche i libri con alette, questa linea può essere alimentata indipendentemente, o collegata a monte con impianti di stampa, fascicolazione, cucitura a filo-refe, ecc.

Il cambio di lavorazione, da brossura a blocco-libro con risguardi e garza, avviene in un secondo tramite un semplice comando digitale.

Lettori di codici a barre, regolazioni tramite servomotori e spessimetri di precisione consentono di superare i vecchi criteri di produzione, improntati a tempi di avviamento e tempi di lavorazione: la linea produce in continuazione annullando o riducendo al minimo i tempi di preparazione.

Presso lo show-room a Bovisio Masciago (MB) è presente una linea completa, a disposizione dei clienti per dimostrazioni e prove. Nel calendario dell’Azienda sono in corso trattative con clienti internazionali e appuntamenti con gli eventi fieristici piu’ importanti del settore nei mesi a venire.

Lo stabilimento IML a Offanengo (CR)

Linea RI 600 e trilaterale TR 20 installata presso PEETERS BV, Belgio per la stampa digitale di libri, in linea con cucitrice a filo-refe.

 

By | 2018-02-26T19:26:40+00:00 febbraio 25th, 2018|News e Aggiornamenti|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment